Assegno di natalità (Bonus Bebè) 2020 – la guida

assegno natalità 2020

ASSEGNO DI NATALITÀ (BONUS BEBÈ) 2020

Che cos’è

L’assegno di natalità, o “Bonus Bebè“, è una somma mensile destinata alle famiglie per ogni figlio natoadottato (o in affido preadottivo) tra l’1 gennaio e il 31 dicembre 2020. L’assegno va dal mese di nascita o di ingresso del bambino in famiglia e deve essere richiesto entro 90 giorni dalla nascita o dall’ingresso in famiglia del bambino.

A chi spetta

L’assegno è destinato – come detto prima – ai cittadini italiani, europei o extracomunitari (muniti di titolo di soggiorno) per le nascite, le adozioni e gli affidamenti preadottivi avvenuti nel 2020. Elementi necessari per la presentazione della domanda sono: la residenza in Italia e la convivenza con il figlio per il quale viene richiesto l’indennizzo. Possono inoltrare la richiesta anche le famiglie straniere – in possesso della carta di soggiorno permanente per familiare o della carta di soggiorno per familiare – che abbiano avuto all’interno del nucleo familiare, tra il primo gennaio e il 31 gennaio 2020, un nuovo ingresso.

L’importo

  • Nel caso del primo figlio, il contributo mensile è di 160 euro (1920 euro annui) per chi ha un ISEE fino ai 7.000 euro, di 120 euro (1440 annui) per chi ha un ISEE tra i 7000 e i 4000 euro e di 80 euro (960 annui) per coloro che hanno un ISEE superiore ai 40.000 euro.
  • Per quanti hanno più di un figlio, l’importo subisce un incremento del 20%.

Come fare domanda

Per richiedere il “Bonus Bebè” è possibile scegliere tre canali diversi:

  1. WEB – tramite il servizio telematico dell’Inps, nell’apposita sezione Assegno di natalità – Bonus Bebè (Cittadino) con il proprio PIN dispositivo;
  2. Contact Center integrato – al numero 803 164 gratuito da rete fissa o al 06164 164 da rete mobile a pagamento;
  3. Patronati – attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.

Per altre informazioni visitate la pagina INPS Assegno di natalità (Bonus Bebè).