Bonus fiscale 2021: spetta anche ai soggetti in Naspi

Bonus fiscale 2021 anche ai soggetti in Naspi
Bonus fiscale 2021 anche ai soggetti in Naspi

Bonus fiscale 2021

Il Governo ha rivisto il cosiddetto “bonus 80”: il bonus fiscale 2021 garantisce ora agli italiani un importo mensile di 100 euro. Superiore, dunque, agli 80 previsti con il bonus introdotto da Renzi. Altre modifiche sono state poi apportate ai limiti di reddito per ottenere il credito Irpef: novità introdotte il 1° luglio 2020 e poi confermate dalla legge di bilancio anche per il 2021. I beneficiari del bonus vedranno dunque un importo di 1200 euro annuali (invece dei 960 euro percepiti prima della modifica). L’altra importante novità è che il bonus è allargato ora anche ad altre categorie di soggetti. Si tratta di chi percepisce la Naspi (per approfondire, il nostro articolo dedicato Naspi 2021, requisiti e importi) e la DISS-COLL o altre prestazioni economiche a sostegno del reddito. 

Bonus fiscale 2021: come funziona

Due sono le misure che tendono ad abbattere il cuneo fiscale sui lavoratori dipendenti.

  • Trattamento integrativo: una misura che riguarda i redditi fino a 28 mila euro pari a 200 euro anni. 
  • Ulteriore detrazione fiscale: riguarda i redditi compresi tra i 28 mila e i 40 mila euro. L’importo in questo caso cambia a seconda della fascia di reddito a cui si appartiene. 

Questa novità, che viaggia spedita verso la riduzione del cuneo fiscale, prevede dunque 100 euro al mese di incentivo per i lavoratori dipendenti con reddito fino a 28 mila euro e per i lavoratori dipendenti e assimilati incapienti (con un reddito inferiore a 8.145 euro). Mentre per i redditi superiori a 28 mila euro è stata prevista una detrazione fiscale che parte da 80 euro e va a decrescere fino ad azzerarsi ai 40 mila euro. In sintesi:

  • Fino a 28 mila euro, il trattamento integrativo è pari a 100 euro al mese.
  • Tra 28 mila euro e 35 mila euro, il trattamento integrativo è pari a 80 euro al mese.
  • Tra 35 mila euro e 40 mila euro, il trattamento integrativo decresce da 80 euro al mese fino a 0 euro.

Bonus per chi è in Naspi

A partire dal 23 febbraio 2021, l’Inps corrisponde il bonus Irpef da 100 euro per tutti i soggetti che percepiscono l’indennità di disoccupazione. Una novità per chi riceve la Naspi, che da questo mese vedrà l’importo mensile aumentato di 100 euro per tutta la durata dell’indennità. Non è necessario presentare alcuna domanda: l’Inps provvederà a versare direttamente sul conto corrente del lavoratore disoccupato l’importo del bonus che gli spetta. Tale importo, si ricorda, non concorrerà alla formazione del reddito, quindi non avrà risvolti a livello fiscale.