Bonus Inps da 600 euro e altre misure a sostegno, gli ultimi aggiornamenti

Il governo ha reso noto che il bonus da 600 euro è stato accreditato dall’Inps su 1 milione di conti correnti. Gli altri 3 milioni lo riceveranno entro la settimana, tra il 15 e il 17 aprile.

La rapida riuscita è stata possibile grazie anche alla collaborazione delle banche. Queste, infatti, hanno disposto l’accredito diretto sui conti correnti dei richiedenti in un solo giorno lavorativo. A tal proposito, l’Inps, la Ragioneria generale dello Stato e determinate filiali bancarie sono rimaste aperti durante il weekend di Pasqua per rendere quanto più veloce l’attuazione delle misure di sostegno per lavoratori e e famiglie previste dal governo. Inoltre, entro il mese di aprile sarà varato un nuovo decreto che, tra le altre cose, pare preveda un aumento del bonus, che dovrebbe passare da 600 e 800 euro.

Vi ricordiamo che su VisureSmart è possibile ottenere l’indennizzo in  tempi molto rapidi. Infatti, appoggiandosi a Caf altamente qualificatistudi di commercialisti e ad enti patronali, il nostro portale fornisce questo servizio on-line ed è in grado di assicurare la rapida e definitiva risoluzione della richiesta.

http://visuresmart.it/front/Covid19_Bonus600euro.aspx

LE ALTRE MISURE

Cassa integrazione

Per quanto riguarda la Cig in deroga, l’Inps ha raccolto le domande inviate da 11 Regioni e sta predisponendo i primi pagamenti. Inoltre, il Governo ha garantito che entro un mese da ciascuna domanda sarà erogata la Cassa (l’ordinaria e l’assegno ordinario del Fondo di integrazione salariale) a 4,5 milioni di lavoratori.

“Le procedure non richiedono più l’invio di modelli cartacei validati agli sportelli per certificare l’Iban”, perché tutto avviene in via telematica. Il 94% delle banche italiane ha aderito alla convenzione Abi-Inps. I tempi ordinari per l’erogazione della Cig sono 2-3 mesi. In questo caso, “i pagamenti arriveranno al più tardi entro 30 giorni dalla ricezione della domanda”. (Fonte Repubblica.it)

Congedi parentali e bonus baby sitter

I 200 mila congedi parentali sono stati per lo più retribuiti direttamente dalle aziende ai dipendenti. Invece, le oltre 40 mila domande per il bonus baby sitter sono al vaglio dell’Inps. Il pagamento è previsto nel libretto famiglia il 15 aprile.

Reddito di emergenza

Il ministro del Lavoro Nunzia Catalfo ha spiegato che nel prossimo decreto è previsto un aumento dell’indennità per lavoratori autonomi e professionisti fino a 800 euro e l’introduzione di un reddito di emergenza per le fasce più deboli della popolazione.

I finanziamenti bancari

Il Mediocredito (che gestisce il Fondo di Garanzia per le Pmi) ha ricevuto 9.972 richieste (l’importo supera gli 1,6 miliardi). Le domande accolte finora sono state 8.571. Il Consiglio di Gestione del Fondo, inoltre, ha aumentato il numero delle sedute settimanali per rendere più rapido l’esame delle richieste e più veloci le risposte.

Mutui e prestiti

Le richieste per accedere al Fondo Gasparrini (per la sospensione del mutuo sulla prima casa) sono pari quasi a 3 miliardi di euro; quelle per la moratoria su prestiti e rate di mutuo, invece, superano i 40 miliardi.

LEGGI ANCHE

Bonus Inps da 600 euro, ottienilo in modo rapido e sicuro su VisureSmart

Decreto Liquidità, le misure in campo per le imprese

Comuni e province, stop ai mutui per 12 mesi

Powered by VISURESMART.IT srl

Società a socio unico

Sede legale: Via Bertola 2,
10121 Torino (TO)

Sede operativa: Via Arsenale 27
10121 Torino (TO)

P.Iva: 12341450018

Licenza SCIA prot. n. 45055
del 30/09/2020

Mail: info@visuresmart.it