Home Auto Passaggio di proprietà della propria auto: come farlo

Passaggio di proprietà della propria auto: come farlo

Date

Hai bisogno di fare il passaggio di proprietà di un’automobile? Hai comprato un’auto usata e devi intestarla a te o a un tuo familiare? Ecco tutti i passaggi e le modalità da seguire per realizzare un passaggio di proprietà d’auto in totale autonomia.

Passaggio di proprietà auto: tutti i costi

Diventare proprietari di un’auto usata appena comprata comporta la trascrizione immediata della nuova proprietà. Per farlo è necessario compilare gli appositi moduli, richiedendo l’aggiornamento della carta di circolazione del mezzo ed effettuando il conseguente passaggio di proprietà dell’auto.

Il passaggio di proprietà, inoltre, comporta delle spese che differiscono da Provincia a Provincia.

Nel sito dell’ACI sono presenti tabelle che riportano la stima delle spese per il servizio di registrazione al PRA.

Inoltre, il passaggio di proprietà avviene solo in seguito all’autenticazione delle firme in Comune. Infine, entro 60 giorni dalla chiusura del contratto è possibile chiedere alla Motorizzazione la registrazione del cambio di intestatario.

Passaggio di proprietà in Comune

Il passaggio di proprietà di un’auto può essere effettuata in Comune, nel caso in cui si fosse in possesso del Certificato cartaceo. Nel caso in cui si avessero le nuove carte digitali, allora, la procedura può essere svolta alla Motorizzazione o ad Agenzie di pratiche auto.

Sono necessari alcuni documenti, tra cui:

  • certificato di proprietà;
  • fotocopia del documento di identità e del codice fiscale dell’acquirente e del venditore;
  • fotocopia della carta di circolazione;
  • dichiarazione sostitutiva di residenza dell’acquirente;
  • eventuali deleghe.

Passaggio di proprietà in Motorizzazione

Questa soluzione è invece più rapida, consente a venditore e acquirente di fare il passaggio e autenticare le firme contestualmente, e aggiornare i dati dell’auto presso lo stesso ufficio. Purtroppo in questo caso i tempi di attesa sono molto lunghi. È possibile altrimenti rivolgersi all’ACI per firmare i moduli, autenticare le sigle e registrare il passaggio presso il PRA.

Entro 60 giorni deve essere poi aggiornata la carta di circolazione presso gli uffici della Motorizzazione. Altra alternativa è far svolgere l’intera pratica agli uffici di pratiche auto, che chiederanno chiaramente un compenso per la pratica portata a termine.

Visura PRA online: come ottenerla

In caso di compravendita di un’auto, è possibile richiedere la visura PRA online. Il servizio VisureSmart.it permette infatti di richiedere la visura di cui si ha necessità comodamente da casa e di ottenerlo in tempi brevi. Nella sezione dedicata, sono disponibili le diverse tipologie di documenti: 

  • visura targa PRA;
  • visura veicoli intestati;
  • certificato cronologico PRA;
  • visura PRA nominativa storica;
  • trascrizione pignoramento autoveicolo.

Categorie