Guida al mutuo: come richiederlo e quali documenti presentare

Che stiate valutando l’acquisto di una casa o la ristrutturazione di un immobile, una delle soluzioni più efficaci per ottenere le somme necessarie è l’accensione di un mutuo presso una banca o un istituto creditizio. Ma come funziona un mutuo? Qual è la differenza tra mutuo fondiario e mutuo ipotecario?

In questa guida esamineremo tutti i passaggi necessari a richiedere un prestito e, soprattutto, quali documenti è indispensabile presentare.

Le differenze tra mutuo fondiario e mutuo ipotecario

Un mutuo fondiario è un contratto, per mezzo del quale viene concesso un prestito da parte di un istituto di credito ad una persona fisica o ad un soggetto giuridico. Il mutuo fondiario è regolamentato dall’articolo 38 del Testo Unico Bancario (T.U.B.) che ne stabilisce le caratteristiche. Anzitutto un mutuo fondiario può essere erogato soltanto da una banca o da un istituto creditizio e può avere una durata che va da un minimo di 18 mesi ad un massimo di 30 anni. Il mutuo fondiario può essere richiesto soltanto in alcuni casi, che riguardano tutti la prima casa del richiedente ovvero: l’acquisto, la ristrutturazione o la costruzione della prima casa. Infine il mutuo deve essere garantito da un’ipoteca di primo grado mentre le somme richieste non possono superare l’80% del valore d’acquisto dell’immobile per il quale si chiede il prestito.

Un mutuo ipotecario, diversamente dal mutuo fondiario, può essere richiesto per l’acquisto di una seconda o terza casa, per l’acquisto di beni di vario genere come ad esempio un’automobile e per l’estinzione di un debito. Il mutuo ipotecario inoltre, può arrivare ad ammontare al 100% del valore del bene da acquistare o del debito da estinguere e ha una durata che va da un minimo di 5 anni ad un massimo di 30 anni. Nel mutuo ipotecario la banca gode poi di ulteriori garanzie rispetto al mutuo fondiario, ovvero di un’ipoteca sul bene acquistato.

Merito creditizio, cos’è?

Quando si richiede un mutuo, di qualsiasi natura esso sia, è necessario che la banca valuti il merito creditizio del richiedente. Si tratta di un dato che attesta se il soggetto richiedente ha già richiesto dei finanziamenti, se sono ancora in atto e se il soggetto è in regola con il piano di rimborso. Questi dati vengono ricavati principalmente dalla Centrale Rischi, ovvero da un database gestito dalla Banca d’Italia, tuttavia esistono anche dei database gestiti di natura privata chiamati Sistemi di Informazioni Creditizie (SIC) che svolgono la medesima funzione.

Se necessitate di una visura della Banca d’Italia, così da ottenere rapidamente una certificazione sulla propria situazione creditizia, grazie ai servizi offerti da Visuresmart.it è possibile ottenerla in pochi passaggi utilizzando semplicemente uno smartphone, un cellulare o un tablet.

Quali documenti presentare per richiedere un mutuo?

Una volta accertato il merito creditizio del soggetto richiedente, al fine di ottenere un mutuo fondiario o ipotecario sarà necessario presentare a garanzia un serie di documentazioni.

Ecco di quali si tratta:

Nel caso di un lavoratore dipendente o un pensionato sarà necessario presentare le ultime due buste paga del richiedente o gli ultimi due cedolini della pensione, una dichiarazione di anzianità di servizio presso il proprio posto di lavoro e una copia dell’ultima Certificazione Unica o del 730. Nel caso di un libero professionista o di un lavoratore autonomo i documenti da presentare saranno, invece, le ultime due copie del Modello Unico o del 770, una visura camerale nel caso in cui si tratti di una società o un’impresa individuale e, facoltativamente, un’attestazione dell’iscrizione all’albo professionale di riferimento.

Nel caso di mutuo fondiario sarà poi necessario presentare anche una copia dell’atto preliminare di vendita dell’immobile, l’atto di compravendita, la planimetria catastale dell’immobile da acquistare, una visura catastale e una visura ipotecaria.

Come ottenere tutti i documenti necessari

Quando si richiede un mutuo la presentazione dei documenti richiesti da banche o istituti di credito può risultare piuttosto problematica, soprattutto a causa delle numerose incombenze burocratiche da adempire per ottenere tutta la documentazione necessaria. Grazie ai servizi offerti da Visuresmart.it questo processo, tuttavia, diventa molto più semplice e immediato. I nostri operatori e le nostre operatrici offrono una consulenza e un supporto completo, affiancandovi in tutte le fasi necessarie ad ottenere i documenti necessari.

Powered by VISURESMART.IT srl

Società a socio unico

Sede legale: Via Bertola 2,
10121 Torino (TO)

Sede operativa: Via Arsenale 27
10121 Torino (TO)

P.Iva: 12341450018

Licenza SCIA prot. n. 45055
del 30/09/2020

Mail: info@visuresmart.it